Archivio per gennaio 2011

Presenze

E’ mattina a casa Nicchia e lei già mi guarda.

La scorgo che mi punta addosso furtiva quegli occhietti cisposi e indagatori. Mi scruta e mi osserva. Quello che c’è di peggio è che la sento addosso, LEI mi sta giudicando.

Mi giudica da quando la conosco e lo fa duramente, senza alcuna dolcezza. Mi conosce bene e sa dove andare a colpire.

E’ sciatta, spettinata, assonnata e cisposa, ma sempre attenta.

Strizza gli occhi riducendoli a due fessure ed arriccia il naso; lo fa sempre quando  nota qualcosa che non le torna.

Alzo una mano e la saluto tentando di instaurare un qualche rapporto. Lei mi risaluta annoiata e sbadiglia. Sbadiglio anche io contagiata.

Le sorrido perchè mi va. Stranamente lo fa anche lei, ma senza entusiasmo. E’ fredda glaciale come sempre.

Si stropiccia gli occhi; non sembra così intelligente, anzi. Vederla lì davanti a me, le braccia abbandonate, penzoloni lungo i fianchi, con la solita espressione indagatrice stampata in faccia mi fa solo una gran rabbia.

Adesso basta! Non le permetterò più di giudicarmi! Nessuno può trattarmi così e meno che mai in casa mia !

Ho deciso: la distruggerò!

– “Adessso te la faccio vedere io!!” Le bercio puntandole un dito contro.

– “Non parli eh?”

No, non parla, ma ora è lei a puntarmi un dito contro.

– “Ahh, pure le minacce adesso?!”

E’ tempo di prendere una decisione, agire in fretta e soprattutto prima di lei! Sta pensando a qualcosa di malefico, lo intuisco. Adesso alza le braccia davanti a sè e mi viene più vicina. Mi respira praticamente addosso, sento il suo fiato condensarsi. Si protrae ancora un po’, armeggia sopra la mia testa e poi..”Puff..” sparisce.

Non c’è più, la cerco ma non la vedo da nessuna parte e questo mi fa sentire immediatamente sollevata.

Finalmente c’è solo un muro bianco davanti a me, e un vecchio specchio sotto al mio braccio!

Annunci

Va bene mi hai convinta..

Quanto esattamente sia passato dall’ultima volta in cui distrattamente ho buttato l’occhio su questo sito, così anche per leggere senza troppo trasporto i miei post passati, non lo ricordo neanche.

In ogni caso che di acqua sotto i ponti deve esserne passata parecchia lo capisco (oltre dai  problemi iniziali che ho avuto ad accedere al blog) dalla rigidità con cui sviscero frasi e cerco disperatamente, arrancando di estrapolare qualcosa che abbia un senso compiuto, mettendo nero su bianco quello che mi passa per la testa. Non credevo fosse così difficile ricominciare, soprattutto per una come me che crede fermamente e da sempre nella forza della scrittura..la scrittura di qualunque cosa, dalla lista della spesa (da sempre sottovalutata ma secondo me utilissima nel momento in cui il tuo cervello è andato in stand-by e la tua testa ha continuato ad annuire sul nome dell’ennesimo detersivivo che MAI e poi MAI può mancare in ogni casa che si rispetti), fino ai pensieri e le riflessioni che ogni giorno mi attraversano la mente e che ormai sempre più di rado ho tempo voglia di annotare..

Quindi MI HAI CONVINTA! Voglio scrivere ancora perchè voglio togliere la polvere che mi offusca il cervello, voglio gettarmi alle spalle la pigrizia che mi ha attanagliato, perchè proprio quando si è giovani (e lo si è  sempre per troppo poco tempo) non è mai giustificata.

Avevo proprio bisogno di farmi una sana strigliata!


Step by Step

gennaio: 2011
L M M G V S D
« Apr   Feb »
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  

Vostri Preferiti

DiStRaTtI ViAnDaNtI

  • 78,194 visite

Save Our Blogs

QuAnTo MaNcA aLLe VaCaNzE?

Daisypath Vacation tickers